Valle dei templi – AG

Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1997, il parco archeologico di Agrigento La Valle dei Templi rappresenta una straordinari ricchezza monumentale, in un’area naturale di rara bellezza, tra ulivi, mandorli e aranci, in particolare nel giardino della Kolymbethra, gestito dal FAI e aperto alle visite turistiche.

1300 ettari di una storia iniziata nel VI secolo a.C. con la fondazione della colonia greca di Akragas, una delle più importanti di Sicilia.

Accedendo al parco si incontra subito il tempio  dorico di Ercole, per poi procedere verso il tempio della Concordia, costruito nel 430 a.C. e ancora perfettamente conservato.

Proseguendo si scoprono le colonne del tempio di Giunone, costruito in stile dorico e ristrutturato dai romani  dopo un incendio del 406 a.C, mentre sul lato orientale si trovano le rovine del tempio di Giove  che pare dovesse essere uno dei più grandi esistiti, eretto nel 480 a.C. per festeggiare la disfatta dei cartaginesi.

Il fascino del luogo è inopinabile e, indipendentemente da essere o meno appassionati di storia, merita alcune ore di visita.  Durante un  tour in Sicilia, nel mio caso incominciato a Catania,  passando per Agrigento, Palermo, Corfù, Taormina, Siracusa, è di sicuro una tappa da programmare.  Immensità, eleganza, caducità: queste sono tra le tante sensazioni che un posto del genere procura ai visitatori… un luogo che non finisce mai di regalarci nuovi pezzi di storia  ( 23.12.2017 – scoperti i giardini del teatro)

valle dei templi

 

agrigento valle dei templi

valle dei templi agrigento

valle dei templi

LOVE SICILIA: guarda il video per innamorarti delle atmosfere siciliane, non solo in estate.

Capodanno a Catania: